Realtà Virtuale

Gamification ed Engagement

La gamification è una metodologia attraverso la quale i processi ordinari vengono infusi con i principi di motivazione e di impegno ispirato dalla teoria dei giochi; vengono, quindi, inseriti elementi propri del gioco all’interno di contesti non ludici, con l’obiettivo di migliorare il coinvolgimento e l’apprendimento di tutti i fruitori. L’applicazione della pratica di gamification alla formazione rientra nel novero delle caratteristiche proprie di una pratica più inclusiva, e ha il vantaggio di permettere la divulgazione di concetti ed esperienze a tutti i partecipanti.

Attraverso il ricorso alla gamification vengono aggiunti elementi motivazionali all’intero di un sistema di apprendimento per aumentare il coinvolgimento degli utenti in base a logiche e meccanismi simili a quelli dei giochi. Si tratta, quindi, di inserire premi e programmi di riconoscimento, con l’aggiunta di un livello di incentivo umano, creando così maggiore motivazione. Questo significa ricorrere a classifiche, badge, high scores, e competizioni con l’annuncio dei vincitori, i quali ricevono premi e riconoscimenti tangibili per il raggiungimento di obiettivi in un ambiente di competizione sana e generata da un contesto in cui la formazione rappresenta il campo d’azione e, al tempo stesso, l’obiettivo.

Un risvolto notevole offerto dall’applicazione della gamification attrverso la Realtà Virtuale al contesto formativo risalta a partire dal format stesso che viene proposto: riunire un gruppo di persone, dividerle in gruppi e dare loro un’esperienza con cui misurarsi, lavorando come squadra, significa proporre, ad esempio, un modello di team building innovativo ed estremamente efficace: è possibile intervenire e lavorare sui processi comunicativi al’interno del gruppo, capire le dinamiche che devono essere migliorate e quelle invece da valorizzare, incentivare soluzioni costruttive di problem solving.

Case history: Realtà Virtuale - Leonardo, la Città ideale e le Smart Cities

Le Smart Cities, città intelligenti, sono città la cui pianificazione nasce dall’ottimizzazione dei servizi e delle risorse, nell’ottica di creare una relazione proficua tra le infrastrutture materiali e urbane e la comunità. L’obiettivo è di migliorare la qualità della vita dei cittadini e di rendere più sostenibile l’impatto che la città stessa ha sul pianeta.
Abbiamo pensato a quattro parole chiavi che ruotano attorno al concetto di Smart City: Natura, Sostenibilità, Cultura, Tecnologia. È curioso notare come questi quattro concetti siano alla base della progettazione del modello di Città Ideale, un’idea diffusa e molto approfondita nel contesto rinascimentale, figlia di un’interpretazione che poneva, al centro della natura e del mondo, l’uomo. Esempio virtuoso di questa idea si ritrova nel progetto elaborato da Leonardo da Vinci sul finire del Quattrocento di una città ideale, mai realizzata nel concreto. Un’esposizione arricchita da esperienze virtuali in Realtà Aumentata e Realtà Virtuale per creare strette connessioni fra la Città Ideale e le Smart Cities contemporanee: un cammino fondato sulle quattro parole chiave, pilastri fondamentali sia nel progetto Quattrocentesco che nei moderni modelli di welfare urbano internazionale. Al centro dell’exhibition la natura ha un
ruolo da protagonista.

VEDI ANCHE:

blackboard-with-chart.png

CULTURA D'IMPRESA

blogging.png
FOLLOW US
  • Linkedin
  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube - cerchio grigio
  • Twitter

All Rights Reserved by ELV - Culture of Innovation - Milano - info@elvalue.it 

P.Iva 04455890964

CREATED BY